Libri giovani


FENOMENO #BOOKTOK

“I ragazzi non leggono!”; “I social hanno soppiantato la lettura”; “I ragazzi stanno sempre attaccati al cellulare e non considerano più i libri”. Sono soltanto alcune delle frasi che quotidianamente sentiamo ripetere.

Eppure. 

Eppure, e ce ne siamo accorti dalle richieste in libreria, c'è un fenomeno, nato da poco più di un anno, che, invece, unisce social, ragazzi e lettura: TikTok. Con oltre 7 miliardi di visualizzazioni, l'hashtag #booktok spopola sulla piattaforma amata dai giovanissimi e, attraverso la predominanza delle emozioni, spinge i più giovani a letture talvolta anche impegnative e di buon valore letterario.  I volumi ricchi di sottolineature, le pagine identificate da linguette colorate, le citazioni che li hanno emozionati di più, fanno capire, tra le altre cose, come i libri vengano letti attentamente, anche quelli particolarmente articolati. Fra le tante criticità che potremmo sollevare, crediamo che partire dall'aspetto positivo sia fondamentale: riscoperta dei classici, coinvolgimento emotivo, stimolo delle passioni, scoperta di nuovi autori,...

In Italia il libro che ha puntato i riflettori sui booktoker è stato “La canzone di Achille” di Madeline Miller, ma nel banner sottostante ve ne lasciamo altri utili come suggerimenti di lettura o prossimi regali.

S.R.