L'angolo del giallo


GIALLI OLD ENGLAND PER L'AUTUNNO

Brividi e intrighi tra college blasonati, castelli nella brughiera, cottage di campagna… Con il fresco d’autunno ci vuole un buon giallo British, accompagnato da una tazza di tè

E’ l’anno della vecchia Inghilterra. Gossip, tv, libri… Abbiamo sorriso delle beghe dei Windsor. Ci siamo commossi per la Regina. Seguito compulsivamente I Bridgerton e The Crown. Fatto man bassa di saghe libresche Regency e biografie della Queen. Ora, con il primo fresco d’autunno, largo ai gialli British. Curiosando tra college blasonati, castelli nella brughiera, cottage di campagna, ne abbiamo scelti dieci. 

Per chi non si è perso una puntata di The Crown, d’obbligo “Il nodo Windsor” di S.J. Bennett (Mondadori), con Elisabetta detective sulle tracce di un assassino al castello.Amanti del poliziesco old style? Ecco la collana “I classici del giallo della British Library” (Vallardi): sono usciti i primi due titoli, “Delitto in Cornovaglia” di John Bude e “L’assassinio di Lady Gregor” di Anthony Wynne, ma ne arriveranno presto altri, evviva!!!Voglia di atmosfere Regency? “La vedova riluttante” di Georgette Heyer (Astoria)

Per infilarsi tra i pericolosi segreti della “quieta” campagna inglese, qualche buon titolo della collana “I Bassotti” (Polillo), come “L’assassino bussa alla porta” di Harriet Rutland. E naturalmente l’intera serie della detective dei Costwolds Agatha Raisin di M.C. Beaton (Tea e Astoria). Ma anche “I delitti della gazza ladra” di Anthony Horowitz (Rizzoli), con il suo intrigante congegno narrativo.

Dopo la Oxford di Colin Dexter, proviamo i misteri di Cambridge con “Il club” di Takis Wurger (Keller). E alla fine approdiamo a Londra con due piacevolissimi Neri Pozza. “Un semplice caso di infedeltà” di Jacqueline Winspear, con l’adorabile investigatrice Maisie Dobbs negli anni Venti. E “Le tombe di Whitechapel” di Claire Evans: atmosfere vittoriane e un detective scombinato e irresistibile, l’avvocato Cage Lackmann.

Per accompagnare la lettura con una merenda o una cena all’altezza, “Il delitto è servito. I menù di Agatha Christie” di Maurizio Gelatti (Il Leone Verde). Ci sono le ricette della torta al cioccolato in “Un delitto avrà luogo”, la cotognata per Poirot in “L’assassinio di Roger Ackroyd”… Delizia!!!

L.T.